Camminare stimola la creatività
Curiosità

Camminare stimola la creatività

Nell’articolo precedente abbiamo trattato alcuni temi legati al movimento, qui andremo ad approfondire quello della creatività, legato all’atto del CAMMINARE.

Per molte persone è il metodo più naturale e semplice per stimolare la propria creatività. Camminare, concentrarsi sul movimento, percepire la concretezza del corpo, insomma tutto quello che serve per tornare a far correre la nostra fantasia.

Una camminata di 30 minuti è sufficiente per sentire un beneficio immediato e far fluire nuova energia nel nostro corpo. Aiuta a rinfrescare i pensieri, liberandoci dallo stress. Questo tipo di allenamento funziona anche per i più pigri e i meno sportivi. Inoltre è l’occasione giusta per allenare lo sguardo, osservando dettagli e sfumature del paesaggio e dell’ambiente che ci circonda, che diversamente non riusciremo a cogliere.

Potremmo portare con noi una macchina fotografica per scattare delle fotografie oppure un taccuino per disegnare scorci di paesaggio o appuntare le prime strofe di una poesia. L’importante è che per il nostro viaggio indossiamo la scarpa giusta, quella che ci fa stare comodi e permette ai nostri piedi di affrontare al meglio le lunghe passeggiate.

Quindi una scarpa realizzata con materiali naturali aiuterà i nostri piedi a respirare e a non indebolirsi; come ad esempio una Skechers total white che andrebbe benissimo per lunghe camminate.

scopri di più

 

Non dimentichiamoci, quando iniziamo il nostro viaggio, piccolo o grande che sia, di indossare il comodissimo e coloratissimo zaino borsa della Desigual.

 

Una marca sempre di gran tendenza, fresca e giovane e che ci aiuterà a mantenere il giusto equilibrio.

scopri di più

 

 

Una volta che la creatività è tornata a fluire nel corpo e la lancetta del benessere ha ricominciato a salire, potremmo sbizzarrirci con una scarpa super elegante come la Giulia Monbasa arena.

scopri di più

 

 

Oppure potremmo optare per una Kammi rosso fuoco.

scopri di più

 

 

Il benessere dei nostri piedi è direttamente proporzionale al benessere dalla nostra testa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *